Pubblicato il nuovo Rapporto di Sostenibilità di Holcim in Italia.

 

Merone


Con la pubblicazione della seconda edizione del Rapporto di Sostenibilità, redatto facendo riferimento alle G3 Sustainability Reporting Guidelines 2006 del GRI (Global Reporting Iniziative) con livello di applicazione B+, Holcim intende offrire ai propri stakeholder un rendiconto sulla propria strategia e sui risultati in ambito di sviluppo sostenibile.

Prosegue l'appuntamento di Luglio dell'Azienda per intensificare il dialogo con i propri stakeholder, permettendo loro di conoscere le strategie e gli impegni che caratterizzano l'approccio allo sviluppo sostenibile di Holcim in Italia lungo le dimensioni economica, ambientale e sociale e di verificare i progetti, le azioni, gli investimenti sostenuti per far fronte alle promesse fatte e affrontare nuove sfide. Un appuntamento intrapreso sin dal 2000 con la pubblicazione del primo Rapporto Ambientale dell'A zienda e del settore, reso ancora più tangibile e consistente, nel 2005, con la pubblicazione del primo Rapporto di Sostenibilità ed oggi ulteriormente rinnovato nella sua portata. Tanti, infatti, gli elementi di novità di questa seconda edizione del Rapporto di Sostenibilità che illustra i programmi e i risultati conseguiti nel triennio 2004-2006, evidenziando sia trend positivi che negativi in nome del principio dell'equilibrio e rendicontando i dati quali-quantitativi in modo tale da agevolare i confronti con le passate performance e valutarli rispetto agli obiettivi posti.
Nell'ambito delle novità, in particolare, vanno segnalati:

• Metodologia adottata
Per la redazione del Rapporto di Sostenibilità 2006 sono state utilizzate le G3 Sustainability Reporting Guidelines 2006 del GRI (Global Reporting Iniziative) con livello di applicazione B+ (verificato dalla società di revisione e dal GRI), consentendo il confronto con gli operatori del settore che hanno scelto il medesimo rigore metodologico e lo stesso contesto in termini di dimensione (Group Company e non Capogruppo) e di influenza geografica (Italia e mercati locali rilevanti).
• Perimetro di rendicontazione
Il Rapporto di Sostenibilità 2006, con un accresciuto numero di KPI's, rendiconta le azioni rilevanti e i risultati conseguiti nel triennio preso in esame nei business in cui Holcim opera in Italia (cemento, aggregati e calcestruzzo) e lungo le tre dimensioni della sostenibilità (economica, ambientale e sociale).
• Verifica di conformità
Allo scopo di garantire la completezza e congruenza dei dati, verificandone la conformità con i dati di bilancio, e di validare i processi di raccolta e di rendicontazione, nonché quelli di coinvolgimento degli stakeholder, l'Azienda ha scelto di sottoporre il Rapporto di Sostenibilità 2006 ad una verifica esterna. Tale verifica è stata eseguita dalla società di revisione Reconta Ernst&Young.
• Questionario di valutazione
Per stimolare ulteriormente il dialogo con i propri stakeholder e mirare ad una rendicontazione sempre più completa e trasparente, al Rapporto di Sostenibilità 2006 è stato allegato un questionario di valutazione attraverso cui tutti i lettori interessati potranno far emergere il proprio punto di vista, inviando all'azienda un semplice fax.


Al di là degli aspetti metodologici e strutturali, rispetto alla precedente edizione del Rapporto di Sostenibilità, Holcim in Italia ha mantenuto molte delle promesse fatte, incrementando il proprio impegno quotidiano a favore della sostenibilità.
Nel Rapporto di Sostenibilità 2006 si trova evidenza dei primi risultati raggiunti:
• risultati economici buoni con generazione di valore aggiunto per gli stakeholder;
• miglioramenti nel campo della Responsabilità Ambientale (in particolare in ambito di prelievi e scarichi di acqua e di rumore), nonché costanza negli impegni assunti per contenere l'impatto sull'a mbiente delle proprie attività produttive;
• progetti nell'ambito della Responsabilità Sociale volti a rinsaldare ulteriormente i rapporti con le comunità locali (maggiore informazione alle famiglie delle comunità locali, visite guidate, Open Day delle unità produttive, commissioni e/o incontri mono e multistakeholder, ecc.);
• progetti di Responsabilità Sociale per assicurare la Sicurezza e Salute dei dipendenti e di ditte terze nei luoghi di lavoro con l'adozione di sistemi di gestione, con iniziative di sensibilizzazione e con il miglioramento del 50% degli indici infortunistici, e altri ancora.
Molto è stato fatto, ma il cammino è ancora lungo e va affrontato con forza, azione e passione.
Conclude la Dott.ssa Macchi - Head of Sustainable Development - "Lavorare in termini di sviluppo sostenibile significa cambiare in modo irreversibile il modo di fare impresa: aprirsi al confronto e al dialogo con i nostri stakeholder per ricevere nuovi stimoli e correggere la rotta ove necessario e, portare risultati in tutte e tre le dimensioni della sostenibilità, dandone poi visibilità attraverso una rendicontazione completa, coerente e trasparente."


APPROFONDIMENTI
Sintesi dei principali contenuti del Rapporto di Sostenibilità 2006
La struttura del Rapporto di Sostenibilità 2006 si compone di diverse sezioni:

Profilo Aziendale
Holcim è uno dei leader mondiali nella produzione di cemento, aggregati, calcestruzzo e servizi legati al settore delle costruzioni. La storia di Holcim in Italia inizia con la famiglia Montandon che nel 1928 costruisce la prima unità produttiva cemento a Merone. Tradizionalmente il mestiere svolto consiste nella produzione di cemento ma, negli anni, l'attività è stata estesa alla produzione di altri materiali da costruzione come gli aggregati (sabbia e ghiaia) e il calcestruzzo, divenendo così un Gruppo fortemente integrato e una realtà industriale importante del Nord Ovest con oltre 600 dipendenti.
Strategia, visione e governance
Coerentemente con la Capogruppo, con cui condivide Missione e Visione, Holcim in Italia considera lo sviluppo sostenibile come parte essenziale della propria strategia e, per assicurarne l'i mplementazione e la traduzione in piani di azione, ha identificato specifiche responsabilità a vari livelli.
Relazioni con gli Stakeholder
Holcim in Italia vuole mantenere un dialogo fattivo, con tutti i propri stakeholder ovvero con dipendenti, sindacati, comunità locali, istituzioni ed autorità locali, clienti e fornitori, azionisti e fornitori di capitali, associazioni non a scopo di lucro e media, con ognuno dei quali ha avviato specifiche azioni e assunto precisi impegni.
Performance Economica
Grazie ad una crescita media annua dell' 1% del PIL (nonostante la fase di rallentamento dell'economia italiana nel 2005), e grazie ad uno sviluppo medio annuo della domanda di materiali da costruzioni uguale o superiore al 2%, negli anni 2004-2006 Holcim in Italia ha ottenuto buoni risultati sia a livello di Gruppo che delle singole aree di business, generando valore per i nostri stakeholder.
Performance Ambientale
Holcim in Italia opera nel rispetto di una Politica Ambientale che si fonda su quattro pilastri. In questa sezione si dà quindi conto dei sistemi di gestione adottati e dei risultati conseguiti; si approfondisce in che termini si contiene l'utilizzo di materie prime naturali e come viene condotta una politica di risparmio energetico; si presentano i dati relativi al consumo di acqua, alle emissioni in atmosfera, alla produzione di rifiuti, al contenimento del rumore, al recupero ambientale, ai trasporti ed, infine, si presentano gli investimenti e le principali spese ambientali che hanno caratterizzato gli anni 2004-2006.
Performance Sociale
Holcim in Italia si attiene alla Politica di Responsabilità Sociale della Capogruppo che si fonda su sei pilastri: condotta del business, rapporti di lavoro, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, coinvolgimento nella vita delle comunità locali, relazioni con clienti e fornitori, monitoraggio e reporting dei risultati. Per ognuno di questi Holcim in Italia ha definito obiettivi, avviato progetti ed implementato piani di azione. In questo contesto assume particolare rilevanza l'impegno nei confronti della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro e, verso le comunità locali, con progetti per lo sviluppo del territorio.
Prossimi Passi
Quello dello sviluppo sostenibile è un percorso in continua evoluzione. L'impegno di Holcim in Italia nei confronti dello sviluppo sostenibile ha portato l'azienda a mantenere quasi interamente le promesse fatte nel precedente Rapporto di Sostenibilità e ad individuare, per i prossimi anni, piani e azioni specifiche per migliorare le proprie performance in ambito economico, ambientale e sociale.

In appendice alle sopra citate sezioni, il Rapporto di Sostenibilità 2006 include l'attestato di conformità rilasciato da Reconta Ernst&Young S.p.A.; I'indice dei contenuti GRI con evidenziazione delle tematiche analizzate e degli indicatori adottati; un Glossario ed il già menzionato Questionario di Valutazione.


IN PILLOLE
• Il Rapporto di Sostenibilità 2006 è stato stampato in 2.000 copie;
• La stampa del Rapporto di Sostenibilità 2006 è stata realizzata su carta ecologica e riciclabile GARDAMATT;
• Il Rapporto di sostenibilità 2006 può essere scaricato in formato elettronico dal sito www.holcim.it;
• Nel sito www.holcim.it, e in particolare nella sezione Sviluppo Sostenibile, si possono trovare ulteriori dettagli sul sistema di gestione e rendicontazione della sostenibilità del Gruppo Holcim in Italia;
• Tra Luglio e Settembre il Rapporto di Sostenibilità verrà distribuito a tutti i principali stakeholder;
• Chi fosse interessato a ricevere la versione cartacea del Rapporto di sostenibilità 2006, fino ad esaurimento scorte, potrà ottenerlo mandando semplicemente una mail all'indirizzo: sviluppo.sostenibile-ita@holcim.com.