Holcim (Italia) S.p.A. e Holcim Aggregati Calcestruzzi s.r.l. ribadiscono la piena volontà di continuare ad operare nel mercato italiano nel medio e lungo periodo

20 Giugno 2016
 

Lo faranno con una rete di impianti competitivi e con strutture che auspicabilmente, all’esito delle procedure avviate, potranno recuperare efficienza e competitività.

Merone, 14 Giugno 2016 -  A seguito dell’incontro sindacale svoltosi in data 13 giugno 2016 nell’ambito delle procedure di licenziamento collettivo avviate da Holcim (Italia) S.p.A. e Holcim Aggregati Calcestruzzi S.r.l. e del relativo comunicato stampa da parte delle Organizzazioni Sindacali, le Società ritengono necessario puntualizzare quanto di seguito.

Durante l’incontro, nel rispetto di un confronto responsabile, le Società hanno risposto in modo dettagliato alle domande che le OO.SS. avevano posto nel corso del precedente incontro del 31 maggio u.s., in particolare:

  •  relativamente all’analisi dei risultati aziendali degli ultimi anni, le Società hanno sottolineato che le svalutazioni che sono state appostate in bilancio sono relative a impianti e/o terreni non più operativi al fine di adeguarli al loro presunto valore di realizzo, così come previsto dall’art. 2423 del Codice Civile. Le Società hanno inoltre ribadito che, nel presente piano, non sono previste chiusure di impianti di produzione, ma solamente adeguamenti delle strutture alle mutate condizioni del mercato.

  • relativamente alla voce investimenti le Società hanno evidenziato di aver rispettato gli impegni assunti nel “Documento di Programmazione Industriale” valido per il periodo 2013-2015. Il valore totale degli investimenti effettuati dal Gruppo Holcim nel triennio è stato superiore a 32 milioni di Euro comprensivi sia di investimenti per il mantenimento, sia di investimenti per l’espansione e/o razionalizzazione.

 

Per l’anno 2017, tenuto conto di quanto realizzato nel periodo 2013-2015, le Società hanno presentato un piano di investimenti per un valore stimato tra i 3.0 ed i 4.0 milioni di Euro.  Come per tutte le Società del Gruppo LafargeHolcim, il budget del 2017, comprensivo degli investimenti, è soggetto a validazione annuale nel rispetto del ciclo di pianificazione previsto dalla Casa Madre.

  • relativamente al perimetro commerciale, è stato ampiamente illustrato che le Società, al fine di acquisire nuovi volumi atti ad attenuare le difficoltà del proprio mercato di riferimento a livello geografico, hanno già ampliato il proprio perimetro commerciale rispetto al passato, ed inoltre tale espansione è oggetto di continua analisi di fattibilità al fine di adeguare l’offerta alla domanda. Si evidenzia inoltre che le Società hanno già acquisito ovvero sono in fase di negoziazione di molteplici contratti per la fornitura delle grandi opere assumendosi impegni nei confronti dei committenti.

  • relativamente agli ammortizzatori sociali, le Società hanno ribadito quanto già precisato nelle lettere di avvio delle procedure, ovvero che la necessità di procedere ad una immediata permanente riduzione di personale ha carattere strutturale e non contingente e si ritiene non consenta soluzioni alternative percorribili.

 Sulla base di quanto sopra precisato, le Società, contrariamente a quanto riportato nel Comunicato Stampa rilasciato dalle OO.SS., hanno ribadito la piena volontà di continuare ad operare nel mercato italiano nel medio e lungo periodo, con una rete di impianti competitivi e con strutture che auspicabilmente, all’esito delle procedure avviate, potranno recuperare efficienza e competitività.

Le Società, inoltre, confermano la propria disponibilità a proseguire nel dialogo avviato nei confronti dei propri interlocutori nell’ambito e nel rispetto delle procedure avviate.

Lucio Greco
Amministratore Delegato