A Holcim Aggregati Calcestruzzi S.r.l. le 3 stelle del rating legalità

11.05.2015
 

In data 05.05.2015 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato assegna a Holcim Aggregati Calcestruzzi S.r.l. il punteggio massimo di tre stelle del Rating di Legalità.

“Siamo la prima azienda nel settore degli aggregati (sabbia e ghiaia) e calcestruzzo ad ottenere il rating di legalità con il massimo dei voti”, afferma orgoglioso il Direttore Generale di Holcim Aggregati Calcestruzzi S.r.l., Ing. Calogero Santamaria. “Si valorizza così ulteriormente l’impegno di Holcim in ambito di etica e governance, tra cui tra i tanti risultati ricordo l’introduzione del nuovo Codice di Condotta del Business improntato sull’integrità, l’adesione al codice etico di autoregolamentazione adottato dall’associazione di categoria del calcestruzzo Atecap, l’adozione di un modello organizzativo ai sensi del d.lgs. 231/2001 e il rispetto dei contenuti del Protocollo di legalità. Un ruolo importante è stato giocato anche dal percorso di Corporate Social Responsibility che Holcim ha avviato tanti anni fa e che ora sta dando i suoi frutti”. Prosegue l’Ing Santamaria: “Mando un ringraziamento particolare e sentito a chi internamente ha proposto la nostra candidatura e ai colleghi che hanno reso possibile questo risultato”.

 

Il rating di legalità è stato introdotto dal Governo Monti con il decreto Cresci Italia per sancire il riconoscimento ufficiale del valore etico di un'impresa che valorizza la legalità. Il rating di legalità è attribuito dall'Antitrust alle imprese aventi i requisiti base per la candidatura, valutando una serie di informazioni, quali tracciabilità dei pagamenti, fedina penale pulita dell'imprenditore, adesione ai codici etici, rispetto delle norme sulla responsabilità amministrativa d'impresa, e basandosi su dichiarazioni rese dall’azienda e successivamente verificate tramite controlli incrociati con i dati in possesso delle pubbliche amministrazioni interessate. Il rating ha un range tra un minimo di una ‘stelletta’ ad un massimo di tre ‘stellette’. Ha durata biennale ed è rinnovabile su richiesta.

Per maggiori approfondimenti: http://www.agcm.it/rating-di-legalita.html