Lanciato Digiecoquarry: il progetto chiave per la digitalizzazione del settore degli Aggregati

9 Giugno 2021
 
pioltello2040021

 

La scorsa settimana 2021 si è aperto ufficialmente, in modalità virtuale, Digiecoquarry: il progetto chiave per la digitalizzazione del settore degli aggregati, di cui Holcim è sito pilota.

Il progetto è stato selezionato tra oltre 80 progetti concorrenti, e co-finanziato dalla Commissione EU nell’ambito del programma Horizon2020 con circa 13 Milioni di euro.

Il Consorzio, di cui Holcim Aggregati Calcestruzzi fa parte per l’Italia, conta 25 partner a livello Europeo e internazionale tra Società (Metso, Sandvik, Akka, Maxam, ecc) Università (Chalmers, Universidad Politecnica de Madrid, ecc), Associazioni di categoria (ANEFA, Asogravas) e centri di ricerca (Mintek, Zabala, ecc).

Il progetto, coordinato da César Luaces Frades (Segretario Generale di ANEFA - Asociación nacional de empresarios fabricantes da áridos) con il supporto di Zabala, si svilupperà su un periodo di 4 anni. E’ finalizzato a sviluppare e testare un nuovo sistema digitale nelle cave di aggregati dall’escavazione, alla produzione e trasporto.

DIGIECOQUARRY svilupperà e validerà in 5 siti pilota un sistema di cava innovativo e integrato che comprende sensori IQS, processi, strumenti e metodi per l'acquisizione, l'elaborazione e la condivisione dei dati per fornire un controllo di processo integrato digitalizzato, automatico con l’AI in tempo reale per le cave di aggregati. Questo si tradurrà in:

  1. Migliori condizioni di salute e sicurezza per i lavoratori, che attraverso processi automatizzati e controllati non verranno più esposti ad operazioni pericolose;
  2. Miglioramento dell’efficienza dei siti estrattivi degli inerti, con conseguente aumento della redditività dei processi estrattivi e della sostenibilità operativa a lungo termine;
  3. Massima sostenibilità ed efficienza delle risorse nelle operazioni di cava attraverso la riduzione delle emissioni, il miglioramento della gestione dell'acqua e la promozione di un approvvigionamento sostenibile delle materie prime per alimentare le catene del valore nuove ed esistenti chiudendo i cicli dei materiali e garantendo la produzione a lungo termine;
  4. Migliore accettazione sociale attraverso la comunicazione con i responsabili politici, i cittadini e gli attori rilevanti.

Holcim Aggregati Calcestruzzi, coordinerà i 5 siti pilota europei dove il sistema verrà testato (Vicat-Francia, Hanson-Spagna, Holcim Aggregati Calcestruzzi-Italia, Cronenberger-Germania, Cimpor-Portogallo) sperimentando il nuovo sistema per la parte di lavorazione dei materiali alluvionali (Sabbia e la Ghiaia).

 
Contatti Media e Comunicazione

Contatti Media e Comunicazione

Per domande e informazioni contattare:

Simona Cardone 

Regional Communications Manager South
Holcim (Italia)SpA
Via Volta, 1 
22046 Merone (CO)

Phone: +39 031 616 372
Mobile:+39 335 8475211
Fax: +39 031 616 367

simona.cardone@lafargeholcim.com