Global LafargeHolcim Awards 2018: Gold, Silver, Bronze assegnati a team guidati da donne

30 Marzo 2018
 

Global LafargeHolcim Awards 2018:
Oro, Argento, Bronzo per team di progettazione guidati da donne

I progetti in Messico, Niger e Stati Uniti vincono la quinta edizione dei Global LafargeHolcim Awards for Sustainable Construction.
Per quanto diversi in termini 
di localizzazione, programma e scala i tre progetti vincitori sono tutti realizzati sotto la guida di donne.

a18glfimxbasin.jpg
Progetto vincitore dell'Oro


Alejandro Aravena (Cile) ha diretto il giuria indipendente di rinomati esperti che ha valutato i 15 progetti finalisti provenineti da tutti i
continenti che si erano qualificati per la fase globale degli Awards. Il concorso da 2 milioni di dollari
è un'iniziativa di  LafargeHolcim Foundation, che annuncia il primo cambio di Presidente della sua storia iniziata nel 2003.
Il premio Oro 2018 è stato conegnato a "Hydropuncture", un sistema di conservazione e trattamento dell'acqua pubblica in Messico.
Il team del progetto è guidato dal design director Loreta Castro Reguera di Taller Capital e dal ricercatore Manuel Perló Cohen della Universidad Nacional
Autónoma del Messico. Il progetto infrastrutturale in una zona svantaggiata di Città del Messico mescola
bacini alluvionali e servizi pubblici con spazi che seguono la logica gravitazionale dell'acqua corrente. 
La giuria ha dichiarato che il design sofisticato affronta una questione urgente su larga scala con un impatto reale.
"Legacy Restored", il vincitore del premio Argento, è un complesso religioso e laico in Niger
reinterpreta la tradizione locale per la costruzione di una nuova moschea e un centro comunitario. Il progetto è stato realizzato dagli architetti Mariam Kamara, atelier masomi, Niger e Yasaman Esmaili, studio chahar, Iran.
Il progetto mira a creare uno spazio civico aperto a tutti nel villaggio di Dandaji, sostenendo l'educazione delle donne
per rafforzare la loro presenza all'interno della comunità. La strategia di progettazione punta ad utilizzare
manodopera locale,tecniche costruttive tradizionali e materiali prodotti in loco.
Il progetto di pianificazione del quartiere guidato dalla comunità "Grassroots Microgrid" vince il Bronzo per
reinventare l'utilizzo di lotti vuoti sfruttandoli come infrastruttura collettiva per la produzione di energia e cibo, oltre che per impegni civci
a Detroit, negli Stati Uniti. La grande squadra di autori è guidata da Constance C. Bodurow, fondatrice e
Direttrce dello studio [Ci], una collaboratrice di design interdisciplinare a Detroit. Il progetto consente a quartieri vicini di raggiungere l'autonomia energetica attraverso microinfrastrutture, valorizzando gli sapzi e creando un nuovo paradigma economico per il rinnovo della comunità.
 

La forza della progettazione sostenibile

Il presidente della giuria, Alejandro Aravena, ha commentato che i progetti vincitori di oro e argento a livello mondiale hanno un ruolo
guida: "Sono esempi magistrali che dimostrano cosa si può realizzare attraverso la progettazione e l'edilizia sostenibile. Come iniziativa guidata dalla comunità, il vincitore del Bronzo apre la strada ad un percorso,attraverso un approccio innovativo chedovrà essere ulteriormente sviluppato ", ha detto Aravena. Tutti i team vincitori dei premi globali sono  guidati da donne, e si continua a riscontrare un alto livello di partecipazione e di successo da di professioniste e studentesse donne. "Sebbene non sia stato preso in considerazione durante il processo di valutazione, il la giuria è stata molto soddisfatta dalla forte rappresentanza e del successo delle donne ai LafargeHolcim Awards ",ha dichiarato Aravena. 

Aravena ha spiegato che la giuria ha selezionato il progetto di trattamento delle acque in Messico per l'oro perché questo
costruisce grandi infrastrutture urbane che servono a molteplici scopi e diventano spazi civici. “Uso
dell'architettura per dare dignità alle fragili comunità rurali, allontanando la popolazione dalle migrazioni urbane "
questo motivo principale per l'assegnazione dell' Argento al progetto in Niger, ha detto Aravena. Il progetto vincitore del bronzo negli USA, infine, usa l'infrastruttura leggera e locale come strumento per costruire la comunità. "I contesti dei tre progetti vincitori dei premi globali sono complementari, in quanto froniscono modelli per megalopoli, comunità urbane e villaggi rurali ", ha aggiunto Aravena:" Indicano due tendenze all'interno del discorso sulla sostenibilità: un focus sulle infrastrutture e nuove esplorazioni dei modi tradizionali di costruire."


Premi per idee entusiasmanti in Argentina, Ghana e Stati Uniti

Per la prima volta, la giuria dei Global Awards ha selezionato tre dei progetti tra i 40  premiati nella categoria Acknowledgment e Next Generation che avevano vinto la fase regionale per consegnare i premi LafargeHolcim Awards Ideas.
"Abbiamo percepito che questi progetti offrono idee eccitanti e nuove, anche attraverso  proposte che sono
non ancora completamente sviluppate ", ha detto Alejandro Aravena. I premi vanno ex aequo a "Refrigerating
Jar "in Ghana," Cooling Roof "in California, USA, e" Figura territoriale "in Argentina.
Gli architetti Wonjoon Han e Gahee Van di VHAN insieme a Sookhee Yuk di Make Africa Better
hanno guidato una squadra sudcoreana progettando torri di stoccaggio di burro di karitè a Nyingali, in Ghana; loro hanno abbinato
il raffreddamento passivo che migliora la redditività economica dell'agricoltura ad un'estetica che allude a
architettura tradizionale locale. Georgina Baronian, studentessa alla Princeton University negli Stati Uniti,
ha sviluppato il prototipo di una struttura su larga scala usando l'acqua sul tetto come isolante termico e
contemporaneamente come riflettore solare. Il progetto infrastrutturale-paesaggistico per la generazione di energia elettrica attraverso
le correnti marine di Punta Loyola in Argentina è stato sviluppato da tre studenti dell'Università
Nacional de Córdoba in Argentina: Stefano Romagnoli, Juan Cruz Serafini e Tomás Pont Apóstolo.

 

Da oltre 5.000 candidature a 6 vincitori globali
Il quinto concorso internazionale LafargeHolcim Awards ha attirato 5.085 progetti e visioni
provenienti  da 131 paesi. 1.836 progetti hanno superato i controlli formali e di qualità e sono stati
valutati da giurie indipendenti in cinque regioni : Europa, America del Nord, America Latina,
Medio Oriente Africa e Asia Pacifico. 11 premi per un totale di 330.000 USD per regione sono stati
consegnati ai team vincenti nel 2017. I primi tre vincitori per regione si sono automaticamente qualificati per
la fase globale; e i 40 vincitori dei premi Acknowledgment e Next Generation hanno partecipato all'assegnazione
dei premi Awards Ideas 2018. Il montepremi per la fase globale degli Awards ammonta a 350.000 USD.
Il ciclo International LafargeHolcim Awards si estende su tre anni, la sesta edizione si aprirà per le
iscrizioni a metà 2019.


Membri della giuria Global LafargeHolcim Awards 2018

Marc Angélil, professore di architettura e design, Istituto federale svizzero di tecnologia (ETH Zurich),
Svizzera; Alejandro Aravena (Direttore), Architetto partner e direttore esecutivo, Elemental, Cile;
Xuemei Bai, professore di Urban Environment & Human Ecology, Fenner School of Environment &
Società, Australian National University (ANU), Australia; Jens Diebold, Responsabile di sostenibilità
Sviluppo, LafargeHolcim, Svizzera; Diébédo Francis Kéré, direttore di Kéré Architecture,
Germania / Burkina Faso; Hashim Sarkis, decano della scuola di architettura e pianificazione,
Massachusetts Institute of Technology (MIT), USA; Stuart Smith, direttore di Arup, Regno Unito;
Werner Sobek, direttore dell'Institute for Lightweight Structures & Conceptual Design (ILEK),
Università di Stoccarda, Germania; Brinda Somaya, Principal Architect & Managing Director, Somaya &
Kalappa Consultants, India; Rolf Soiron, membro del Comitato internazionale della Croce Rossa
(ICRC), Svizzera.

 

LafargeHolcim Foundation sotto il nuovo timone

Il consiglio di amministrazione di LafargeHolcim Foundation for Sustainable Construction - un'iniziativa di
LafargeHolcim, azienda leader di materiali e soluzioni per l'edilizia, sarà presieduta
di Roland Köhler dal 1 aprile 2018. Roland Köhler era membro del Comitato Esecutivo
di LafargeHolcim e subentra a Rolf Soiron, presidente fondatore della Fondazione dal
2003.

Brinda Somaya, Principal Architect e Managing Director di Somaya & Kalappa Consultants in
Mumbai, India; e Stuart Smith, direttore di Arup, un gruppo di ingegneria multinazionale con sede a Londra,
Regno Unito, sono stati nominati nuovi membri del Consiglio di amministrazione della Fondazione. Il consiglio è composto da
esperti internazionali tra cui Marc Angélil, Marilyne Andersen, Maria Atkinson, Alejandro Aravena,
Harry Gugger, Roland Köhler e Enrique Norten. LafargeHolcim, lo sponsor della Fondazione, è
rappresentato nel Consiglio da Jan Jenisch, CEO, e Jens Diebold, Responsabile dello Sviluppo Sostenibile.
Mentre il Consiglio è responsabile della definizione dei programmi e della gestione delle attività della Fondazione, il
Il Comitato accademico ispira la Fondazione inquadrando architettonicamente, scientifico, culturale e politico
preoccupazioni. Il team guidato da Marc Angélil, e tra cui Philippe Block, Guillaume Habert (professori di
architettura e ingegneria all'ETH di Zurigo) e Harry Gugger (professore di architettura all'EPFL
Losanna) è stato rafforzato da Dirk Hebel. È professore di edilizia sostenibile presso il
Karlsruher Institut für Technologie (KIT) a Karlsruhe, Germania.

 

Membri del consiglio di amministrazione della Fondazione LafargeHolcim

Marilyne Andersen, decano della scuola di architettura, ingegneria civile e ambientale, svizzera
Istituto federale di tecnologia (EPFL Lausanne), Svizzera; Marc Angélil, professore di
Architettura e design, Istituto federale svizzero di tecnologia (ETH Zurich), Svizzera; Alejandro
Aravena, architetto partner e direttore esecutivo, Elemental, Cile; Maria Atkinson AM, Fondazione
CEO del Green Building Council di Australia, Australia; Jens Diebold, Responsabile sostenibile
Sviluppo, LafargeHolcim, Svizzera; Harry Gugger, professore di architettura, federale svizzero
Institute of Technology (EPFL Lausanne), Svizzera; Jan Jenisch, CEO di LafargeHolcim,
Svizzera; Roland Köhler (presidente), ex membro del comitato esecutivo di
LafargeHolcim, Svizzera; Enrique Norten, direttore e fondatore di TEN Arquitectos, Messico;
Stuart Smith, direttore di Arup, Regno Unito; Brinda Somaya, Principal Architect and Managing
Direttore, Somaya & Kalappa Consultants, India.

 

 

 
Contatti Media e Comunicazione

Contatti Media e Comunicazione

Per domande e informazioni contattare:

Simona Cardone 

Regional Communications Manager South
Holcim (Italia)SpA
Via Volta, 1 
22046 Merone (CO)

Phone: +39 031 616 372
Mobile:+39 335 8475211
Fax: +39 031 616 367

simona.cardone@lafargeholcim.com