Ritorna Note di Fábrica, con una novità

05.02.2008
 

Merone


E' in distribuzione il semestrale di informazione gratuita per la comunità locale di Holcim (Italia), nato nel Gennaio del 2007 come strumento per alimentare dialogo con le Famiglie che abitano nel territorio circostante alle proprie Unità Produttive Cemento a ciclo completo.

Note di Fábrica, il semestrale di informazione gratuita per la comunità locale di Holcim (Italia) compie un anno e proprio in questi giorni sta avvenendo la distribuzione porta a porta della prima edizione del 2008.

La struttura editoriale, rimasta invariata con un quartino di informazioni riguardanti Holcim (Italia) con particolare focus sui processi e sulle politiche relative all'Area Cemento ed una parte interna, diversa per i due stabilimenti di Merone e di Ternate, riguardante aspetti specifici dell'Unità Produttiva Cemento di riferimento, è stata arricchita con una novità. Si tratta di un inserto speciale che accoglie un argomento che catalizza l'a ttenzione di molti ovvero l'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) che, con Direttiva Comunitaria 96/61/CE attraverso il D.Lgs. 59/05, è stata introdotta per autorizzare l'esercizio di particolari attività produttive tra cui quelle dei cementifici che utilizzano tecnologie di recupero energetico. L'inserto speciale si apre dunque con la descrizione dell'utilizzo dei rifiuti come combustibili alternativi nei forni da cemento, argomento che viene illustrato nei suoi più ampi risvolti: partendo dall'inquadramento storico, tecnico, ambientale, proseguendo con i requisiti per un utilizzo responsabile dei combustibili alternativi e con la descrizione delle principali caratteristiche della combustione di rifiuti in cementeria. A seguire, l'inserto speciale dà riscontro delle prescrizioni derivanti dall'Autorizzazione Ambientale Integrata (AIA) ottenuta da entrambe le Unità Produttive a ciclo completo di Holcim (Italia) entrando nel merito del tipo di rifiuti usati come combustibili in ciascun impianto, dei limiti alle emissioni, degli interventi impiantistici e, infine, dei controlli.

Questa edizione di Note di Fábrica è stata chiusa in redazione in data 19/12/2007 ed è stata stampata in un numero complessivo di 31.000 copie. In particolare, la tiratura dell'e dizione di Merone è stata di 27.000 copie e quella dell'edizione di Ternate è stata di 4.000 copie. Tutte le copie sono state stampate su carta riciclata al 100%.

L'edizione di Merone è in distribuzione alle Famiglie di Bosisio Parini, Bulciago, Cassago Brianza, Cesana Brianza, Costa Masnaga, Erba, Eupilio, Lambrugo, Merone, Monguzzo, Nibionno, Pusiano, Rogeno e Suello. L'edizione di Ternate è in distribuzione alle Famiglie di Comabbio, Ternate e Travedona Monate.
Il giornale è anche consultabile on line nel sito www.holcim.it e disponibile, oltre che presso i comuni già citati, anche presso gli uffici comunali di Albavilla, Alzate Brianza, Castelmarte, Inverigo e Longone al Segrino, per quanto riguarda l'e dizione di Merone e, negli uffici comunali di Varano Borghi, per quanto riguarda l'edizione di Ternate.

Holcim (Italia) si augura che la lettura di questa edizione di Note di Fábrica incontri l'attenzione di molti lettori e che questi non facciano mancare suggerimenti e spunti per la redazione del prossimo numero. In particolare si segnala a tutti coloro i quali avessero particolari curiosità, di indirizzare le proprie domande all'indirizzo sviluppo.sostenibile-ita@holcim.com affinché si possano trovare pubblicate le risposte nell'apposita rubrica " Domande e Risposte" .