Istruttoria Antitrust nel settore del cemento in Italia

26 Novembre 2015
 

Il 25 e 26 Novembre 2015, nella sede direzionale di Holcim (Italia) S.p.A., membro del Gruppo LafargeHolcim, è stata condotta una cosiddetta "dawn raid" (ispezione non annunciata). L’ispezione è stata guidata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a seguito di presunte violazioni della legge antitrust da parte di Holcim (Italia) S.p.A. Dal momento che l’investigazione è in corso, non possiamo aggiungere ulteriori commenti.

Holcim (Italia) (o LafargeHolcim) agisce in conformità alle leggi, incluse le norme e le pratiche di concorrenza leale. L’azienda ha politiche e procedure in atto volte ad assicurare la conformità con i principi e le regole della concorrenza leale, proibendo comportamenti anti-competitivi e l’abuso di posizioni di mercato dominanti. Vi è tolleranza zero in caso di violazioni. La non-conformità è soggetta a sanzioni disciplinari che possono portare alla conclusione del rapporto di lavoro.