Holcim (Italia) S.p.A. e Associazione Costruttori Edili della Provincia di Lecco insieme nella miniera di Rio Gambaione 2 per uno sviluppo comune e sostenibile del territorio lecchese.

6 Febbraio 2006
 

Merone (CO)


Con la firma della convenzione con l'Associazione Costruttori Edili della Provincia di Lecco continua e si amplifica l'impegno del Gruppo nel conciliare la responsabilità economica con l'attenzione per l'ambiente e le risorse non rinnovabili nel rispetto del territorio.

Presso l'Ufficio di Presidenza della Provincia di Lecco a Villa Locatelli, Holcim (Italia) S.p.A. firma la convenzione con l'A ssociazione Costruttori Edili della Provincia di Lecco per il conferimento di terre e rocce da scavo naturali nella miniera di Rio Gambaione 2, nei comuni di Cassago Brianza e Bulciago.
Questo atto rappresenta un segnale importante di integrazione di vari attori della filiera produttiva dei materiali da costruzioni per uno sviluppo "comune e sostenibile" del territorio lecchese.

Con il rinnovo della concessione mineraria di Rio Gambaione 2, Holcim (Italia) S.p.A. si è impegnata a rispettare vari punti, tra cui in particolare quelli inerenti al recupero della miniera con terre e rocce da scavo qui di sotto riportati:
• prevedere l'avvio del conferimento delle terre e rocce da scavo per il riempimento contestualmente all'inizio delle operazioni di coltivazione, predisponendo un deposito dei materiali di scavo, da utilizzare temporaneamente fino al momento del loro riutilizzo, in un'area interna al perimetro dell'attività mineraria;
• utilizzare esclusivamente terre e rocce da scavo per il riempimento dei vuoti di coltivazione e attenersi alle procedure che saranno indicate dall'ARPA ai sensi della legge 21 dicembre 2001 n. 443, in merito ai controlli sulle terre e rocce da scavo che verranno utilizzate per il recupero ambientale della miniera.

Ai sensi dell' art. 1705 c.c., l'Associazione Costruttori Edili della Provincia dì Lecco, per conto delle imprese edili del territorio, ha dimostrato interesse a conferire nell'area di cui sopra, terre e rocce da scavo naturali, facendo leva sulla rete di associati e portando in dote precedenti esperienze di successo.

Con la firma della convenzione Holcim (Italia) S.p.A. attribuisce all'Associazione Costruttori Edili della Provincia di Lecco il diritto conferire nell'area ad opera dei soggetti legittimanti dalla stessa, nei limiti di cui alla presente convenzione, tramite "Buono di Conferimento". Holcim (Italia) S.p.A., pertanto, non potrà attribuire a nessun altro soggetto il diritto di conferire materiali nell'area di cui alla presente convenzione, mentre potrà effettuare conferimenti per conto proprio, o per conto di Società del gruppo, previa comunicazione all'Associazione.
Potranno essere conferiti unicamente terre e rocce da scavo, le cui caratteristiche e provenienza dovranno risultare dalla Scheda identificativa di materiale inerte, mentre non verranno accolti materiali in caso di mancanza o irregolarità dei Buoni di Conferimento o della Scheda identificativa di materiale inerte, e altresì in ogni caso in cui si riscontrino non conformità nel materiale.
Holcim (Italia) ritiene che la convenzione firmata sia coerente con il percorso di sviluppo sostenibile intrapreso, che mira a conciliare la crescita economica del territorio, influenzata dal settore dei materiali da costruzione, con la responsabilità ambientale e sociale ed è particolarmente lieta che tale iniziativa sia promossa dalla Provincia di Lecco e dai Comuni interessati. Tale soluzione infatti soddisfa al contempo il fabbisogno delle imprese di conferire terre e rocce da scavo provenienti da cantieri provinciali, riducendo i costi (responsabilità economica) e quello di ridurre l'impatto ambientale sul territorio e di accelerare i tempi del ripristino e restituzione a vantaggio della collettività (responsabilità ambientale e sociale).