Holcim (Italia) premiata al Sodalitas Social Award

14.06.2007
 

Milano


Un significativo e stimolante riconoscimento alla Passione per la Sicurezza di Holcim

Holcim (Italia), durante la cerimonia del Sodalitas Social Award svoltasi presso l'Auditorium di Assolombarda nell'ambito del convegno "Responsabilità e Sostenibilità: una strategia per il successo", ha ricevuto il Premio per il progetto "Passione per la Sicurezza".
Organizzato da Sodalitas, associazione nata nel 1995 per creare un ponte tra il mondo delle imprese e il non profit, il Sodalitas Social Award, giunto alla sua quinta edizione, ha lo scopo di far crescere l'attenzione e la cultura della Responsabilità Sociale di Impresa, premiando gli attori impegnati nel sociale e in progetti concreti e sostenibili, attraverso lo sviluppo di comportamenti etici e l'applicazione quotidiana di valori dichiarati.

Il progetto "Passione per la Sicurezza", in nomination insieme ai progetti di altre prestigiose Aziende quali Gruppo Hera, Pirelli, Trambus e Poste Italiane, è stato premiato per la Categoria 1 configurandosi come il miglior Programma di Responsabilità Sociale rivolto alla valorizzazione del capitale umano.
Tale progetto si colloca nell'ambito di uno dei 6 pilastri della Politica di Responsabilità Sociale di Holcim che riguarda la Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro e, più nel dettaglio, si inserisce nel percorso avviato sin dal 2002, anno in cui Holcim (Italia) ha lanciato la propria Politica di Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro e iniziato a sviluppare una serie di iniziative per sensibilizzare le proprie persone su questo tema ed aumentare i livelli di sicurezza nelle proprie unità produttive.

Il cuore del progetto "Passione per la Sicurezza" è la "Occupational Health & Safety Awareness Campaign", una campagna di sensibilizzazione propedeutica alla diffusione della cultura della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro che, nata a livello di Capogruppo, è stata poi personalizzata in Italia con l'obiettivo di far diventare la Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro "un chiodo fisso". Questi, infatti, gli elementi caratterizzanti della campagna.

  • Copertura totale dei destinatari: tutti i dipendenti di Holcim (Italia) sono coinvolti indipendentemente dal ruolo professionale: dall'Amministratore Delegato all'operaio;
  • Partecipazione attiva e totale di tutti i dipendenti per l'i dentificazione delle situazioni di rischio e delle soluzioni possibili;
  • Utilizzo di modalità varie e innovative per diffondere la cultura della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro: guida tascabile, video, poster, schede distribuite in busta paga e gruppi di formazione con utilizzo di toolbox talk;
  • Orizzonte di medio periodo: la durata della campagna è di 10 mesi.

La Giuria, all'atto della consegna del Premio, ha messo in risalto la valenza del progetto per un cambio culturale positivo legato ad un tema di grande rilevanza e attualità, la determinazione del percorso intrapreso da Holcim (Italia) e la concretezza dell'obiettivo a cui, nello specifico, mira il progetto "Passione per la Sicurezza" ovvero "Zero Infortuni", evidenziando che risultati concreti di riduzione degli infortuni sono già stati generati dall'a zienda (riduzione dell'indice di frequenza da 24,9 del 2005 a 12,2 del 2006). Holcim (Italia) esprime profonda soddisfazione per il significativo e stimolante riconoscimento assegnato al proprio impegno in termini di Responsabilità Sociale. Un riconoscimento significativo per il Gruppo e, al tempo stesso stimolante, per ogni singola persona che in esso lavora e che, oggi, sa che il raggiungimento dell'obiettivo "Zero Infortuni" può essere realizzato solo con la consapevolezza e l'impegno personali e con: Forza, Azione e Passione.
APPROFONDIMENTI

Le tappe miliari del Percorso che testimonia la nostra " Passione per la Sicurezza"
Come azienda manifatturiera, con i rischi connessi al processo produttivo, Holcim ha posto come uno dei pilastri della Politica di Responsabilità Sociale la Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro.
Vediamo le tappe del nostro percorso:
2002
• Holcim (Italia) lancia a livello locale la Politica di Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro definita a livello di Capogruppo. Contemporaneamente istituisce Comitati OH&S sia a livello aziendale sia a livello di singola unità produttiva, nell'a mbito dei quali i partecipanti, principalmente datori di lavoro RLS, RSPP e Coordinatore OH&S discutono dei risultati degli indici infortunistici mensili e dei progetti in corso.
• Parallelamente a tali iniziative avvia importanti piani di investimento relativi agli impianti per aumentare la sicurezza degli stessi.
2005
• Holcim (Italia) introduce un nuovo sistema interno di gestione della sicurezza sviluppato dalla Capogruppo e chiamato Piramide della Sicurezza. Si tratta di un sistema di gestione / monitoraggio strutturato in 19 blocchi che, visivamente, formano una piramide. Ciascuno dei 19 blocchi della piramide è un ambito del sistema ben definito, che comprende un nucleo di obiettivi da sviluppare ed attuare attraverso attività specifiche. L'a pplicazione di tale sistema a livello locale è poi oggetto di un Audit organizzato dalla Capogruppo.
2006
• Holcim (Italia), pur riconoscendo l'importanza di tale sistema proprietario (Piramide della Sicurezza), vuole andare oltre, avviando l'implementazione del Sistema di Gestione della Sicurezza, ai sensi della norma OHSAS 18001 del quale la Piramide della Sicurezza può essere considerata quasi un sottoinsieme.
• Holcim (Italia) rafforza i progetti volti all'informazione / formazione e al coinvolgimento dei dipendenti. In questo contesto si possono citare:
- La "OH&S Newsletter", introdotta allo scopo di informare tutti i dipendenti sulle principali attività in corso in materia di sicurezza e di fornire i dati sull'andamento infortunistico;
- Le "Giornate della Sicurezza", un appuntamento annuale, durante il quale vengono anche svolte prove di evacuazione degli uffici in aggiunta alle sessioni di formazione specifica rivolta periodicamente al personale di produzione sulle procedure relative agli impianti;
- La "Occupational Health & Safety Awareness Campaign",

Occupational Health & Safety Awareness Campaign
La OH&S Awareness Campaign, cuore del progetto "Passione per la Sicurezza" nasce a livello di Capogruppo e viene poi personalizzata a livello locale. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione propedeutica alla diffusione della cultura della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro. La cultura della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro, seppur importante al pari degli investimenti strutturali e degli adeguamenti delle macchine, è un passo in più rispetto alla formazione / informazione.
L'obiettivo della campagna è quello di discutere di sicurezza personale come modo di operare nel quotidiano e di far diventare la sicurezza un "chiodo fisso" di tutti, anche di chi ha effetti indiretti sulla stessa, ovvero chi lavora in ufficio e si occupa di gestione dei fornitori / appaltatori, gestione trasporti, gestione del personale o altri ancora.
Tutti i dipendenti Holcim sono coinvolti, indipendentemente dal ruolo professionale, per 10 mesi (da dicembre 2006 a ottobre 2007, saltando agosto) e, sempre 10 sono i temi su cui si vuole focalizzare l'attenzione. Si parla di:
1) obiettivo zero infortuni;
2) importanza della pianificazione e riflessione sui possibili rischi prima di affrontare un lavoro, un'attività pericolosa;
3) cultura della segnalazione degli incidenti;
4) procedure di isolamento e blocco delle macchine;
5) utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (DPI);
6) lavori in quota;
7) importanza dell'housekeeping di stabilimento;
8) postura nel sollevare pesi;
9) pericoli potenziali;
10) velocità dei mezzi all'interno delle unità produttive.

Le modalità utilizzate per diffondere la cultura e la passione della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro per Holcim sono molteplici:
1) Pocket guide (distribuita a tutti i dipendenti)
È una guida tascabile relativa alla Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro articolata in otto parti, riguardanti la Politica Holcim sulla Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro, le regole cardinali di Holcim in merito alla sicurezza, i rapporti sugli incidenti, l'identificazione dei pericoli, la messa in sicurezza, la protezione individuale, la segnaletica ed i rischi lavorativi.
2) Video (visionato da ogni dipendente)
È un filmato della durata di 11 minuti che ribadisce - attraverso immagini che simulano incidenti all'interno di una nostra unità produttiva cemento - l'importanza del rispetto delle regole cardinali. Il video è composto da immagini forti con lo scopo di far capire che si parla di questioni molto importanti: " tornare a casa la sera".
3)Poster
Rappresentano i 10 temi chiave e vengono affissi mensilmente nei locali delle unità produttive e della sede.
4)Schede (distribuite a tutti i dipendenti) Veicolano il medesimo tema proposto dai poster e vengono distribuite con la busta paga allo scopo di ribadirne il messaggio.
5) Gruppi di formazione e discussione
Si tratta di incontri mensili durante i quali i capi, aiutati da Toolbox talk (che tradotto in italiano significa "cassetta degli attrezzi"), discutono dei vari temi con le proprie persone.Le proposte ed i suggerimenti per migliorare la sicurezza evidenziate durante gli incontri sono verbalizzate e successivamente esaminate per valutarne il contenuto ed eventualmente la fattibilità.

I fattori chiave del progetto
1) Leadership
Il coinvolgimento della direzione in merito al progetto è stato forte, partendo a livello del Chief Executive Officer di Holcim Ltd, la nostra Capogruppo. Il video, infatti, che viene visto da tutti i dipendenti Holcim nel mondo, è introdotto da un discorso del CEO.
In Italia l'Amministratore Delegato partecipa alle riunioni del comitato OH&S a livello aziendale, ribadendo l'importanza di tale tematica per tutti. Il coordinatore OH&S - ovviamente coinvolto attivamente nella campagna - è il Direttore Risorse Umane, membro del comitato di Direzione di Holcim (Italia) S.p.A..
2) Coinvolgimento del personale
Il coinvolgimento del personale è il principale punto di forza del nostro approccio in quanto si passa dal coinvolgimento in Comitati e in Giornate della Sicurezza ad un coinvolgimento capillare e costante sui temi della Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro che ci stanno più a cuore. Tutti i dipendenti vengono coinvolti, indipendentemente dalla loro funzione aziendale, e si trovano ad affrontare discussioni simili nell'ambito di ciascun gruppo. Il coinvolgimento dei nostri dipendenti si caratterizza per essere continuativo (abbraccia un arco di 10?mesi) ed attivo (punta alla ricerca di soluzioni pratiche per minimizzare determinati rischi, anche attraverso lo stimolo dei diversi strumenti messi in atto: poster, incontri di discussione, schede, video).
3) Partnership e risorse
Il progetto è stato condiviso e supportato dai sindacati attraverso le RSU territoriali. Le risorse investite per questo progetto sono state economiche per la preparazione dei materiali, ma soprattutto umane, sia in fase di preparazione che - soprattutto- negli incontri che coinvolgono tutto il personale.

Risultati ad oggi raggiunti (giugno 2007)
1) Riduzione dell'indice di frequenza infortuni del 51%: dal 24,9 del 2005 al 12,2 del 2006;
2) Certificazione ai sensi della norma OHSAS 18001 per 4 cave di aggregati, 4 cave e miniere cemento, 1 unità produttiva cemento;
3) Sette temi su dieci trattati con l'impegno e la passione di 634 dipendenti, con oltre 5.000 ore dedicate e con numerose proposte concrete per aumentare la Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro.