Holcim (Italia) cementa la propria partnership con il Politecnico di Milano

06.12.2007
 

Merone


L'Azienda ha deliberato un finanziamento per un nuovo insegnamento in Recupero Ambientale e Edilizio.

Da sinistra a destra: Prof.Giuseppe Turchini e Dott. Domenico Salvadore.

Il Politecnico di Milano e Holcim (Italia), nell'ambito della longeva collaborazione che dal secolo scorso caratterizza il rapporto fra l'Azienda e l'Ateneo milanese, annunciano una nuova iniziativa: il finanziamento di un nuovo insegnamento in Recupero Ambientale e Edilizio.
L'accordo, firmato martedì 4 dicembre, intende incentivare e sostenere la didattica, lo studio e la ricerca nel campo dell'i nnovazione tecnologica per il Recupero Ambientale e Edilizio, tema a cui Holcim è da sempre particolarmente sensibile."Il valore aggiunto di questa iniziativa, commenta Domenico Salvadore - Amministratore Delegato di Holcim (Italia) , è rappresentato dalla possibilità di creare un'occasione di incontro tra la tradizione dell'industria cementiera e la capacità di innovazione del nostro Gruppo da un lato e le attività di ricerca fortemente innovative del Politecnicodi Milano dall'altro, al fine di contribuire concretamente alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile del territorio".

Il finanziamento dell'insegnamento in Recupero Ambientale e Edilizio da parte di Holcim (Italia) è il risultato di una collaborazione che dura da anni e che ha avuto il merito di contribuire in modo sostanziale all'evoluzione dell'ingegneria di processo dell'industria italiana del cemento.

Nel 2005, Holcim (Italia), in ottica di uno sviluppo sostenibile, ha avviato in modo strutturato forme di cooperazione con stakeholder locali che si fanno promotori di iniziative ambientali, sociali e culturali legate alle comunità dei territori in cui l'Azienda opera.

Coerentemente con tale approccio l'Azienda, nel settembre del 2006, ha deciso di sostenere Campus Point - il nuovo Centro di Ricerca del Politecnico di Milano a Lecco, ritenendolo coerente con la propria visione: "assicurare solide fondamenta alla società del futuro" e con l'approccio allo sviluppo sostenibile.

Campus Point è un progetto pensato per anticipare i contenuti scientifici, tecnologici e di ricerca che costituiranno la base per le attività del futuro Campus Universitario del Polo regionale di Lecco.

Il centro di ricerca ospita 8 nuovi laboratori per la ricerca scientifica e il coordinamento scientifico di 2 progetti di ricerca strategica già attivi presso il Polo di Lecco: PROMETEO (Protezione Pubblica: Metododologie e Tecnologie Operative) e TECNOPOLIS (Tecnologie a Supporto della Disabilità), è stato concepito per creare un supporto sperimentale alla didattica e al trasferimento tecnologico, un'occasione di investimento sulla ricerca, uno spazio dinamico da condividere con il territorio.