Modello Organizzativo

 

Principi generali
Il Decreto Legislativo 231 emanato l'8 giugno del 2001 introduce nell'ordinamento italiano la responsabilità penale delle persone giuridiche per alcuni reati commessi nell'interesse o a vantaggio delle stesse, che va ad aggiungersi a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto.

Il modello Holcim Gruppo (Italia)
Holcim Gruppo (Italia) S.p.A., ispirandosi ai principi di correttezza e trasparenza che disciplinano il funzionamento delle attività aziendali, ha ritenuto necessario adottare un "modello di organizzazione, gestione e controllo" in linea con il decreto. Holcim Gruppo (Italia) ritiene che l'adozione di tale Modello e del Codice Etico, oltre a salvaguardare i principi di una corretta Corporate Governance e coerentemente con i valori etico-sociali cui si ispira, costituisca un ulteriore valido strumento per regolamentare le relazioni di tutti i dipendenti di Holcim Gruppo (Italia) e delle sue controllate con gli stakeholder (Pubblica Amministrazione, Clienti, Fornitori, Partner, ecc.) prevenendo il rischio di commissione dei reati contemplati dal Decreto.
Il Modello Organizzazione, Gestione e Controllo è stato adottato da Holcim (Italia) S.p.A. nel CdA del 11.07.2008 e da Holcim Gruppo (Italia) S.p.A. nel CdA del 27.10.2008. I Consigli di Amministrazione delle società facenti parte del Gruppo Holcim (Italia) hanno adottato il modello nelle seguenti date: Fusine Energia S.r.l. il 04.02.2010, Holcim Aggregati Calcestruzzi S.r.l. il 26.02.2010, Eurofuels S.p.A. il 25.03.2010, Rolcim S.p.A. e Micron Mineral S.p.A. il 26.03.2010.

Organismo di vigilanza
Unitamente all'adozione del Modello, ogni Consiglio di Amministrazione ha provveduto a nominare un apposito Organismo collegiale connotato da autonomia, professionalità ed indipendenza nell'esercizio delle proprie funzioni: l'Organismo di Vigilanza. Tale Organismo ha il compito di vigilare sull'efficace funzionamento e sull'osservanza delle prescrizioni del Modello, nonché di proporre e promuoverne l'aggiornamento. Con l'adozione del Modello e la nomina dell'Organismo di Vigilanza le società del Gruppo si impegnano ad osservare compiutamente le prescrizioni di legge, conformandosi ai principi ispiratori del D. Lgs. 231/01, incrementando così il sistema dei controlli tesi a prevenire la commissione dei reati. La formazione sul D. Lgs. 231 e sul nostro modello ha visto coinvolti i Consigli di Amministrazione, i Dirigenti e i Quadri.
Gli stakeholder interni ed esterni di Holcim Gruppo (Italia) S.p.A. e delle sue controllate possono segnalare in buona fede e su basi ragionevoli all'Organismo di Vigilanza del Gruppo ogni violazione o sospetto di violazione del Codice Etico qualora coinvolti o informati di fatti di corruzione o di cattiva condotta, consentendone un'efficace eliminazione nonché soprattutto la premessa per un cambio culturale.
È assicurata la riservatezza dell'identità del segnalante, fatti salvi gli obblighi di legge, in modo da garantire i segnalanti contro qualsiasi forma di ritorsione intesa come atto che possa dar adito anche al solo sospetto di essere una forma di discriminazione o penalizzazione.
Le segnalazioni possono essere inoltrate in forma non anonima via posta all'indirizzo:
Organismo di Vigilanza, ragione sociale della società di riferimento appartenente a Holcim Gruppo (Italia) SpA 
c/o Uffici Direzionali Via Volta 1, 22046 Merone (CO)
oppure tramite e-mail. (vedi Contatti a lato)

 

Contatti

Organismo di Vigilanza Holcim Gruppo (Italia)

odv.hgi-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza Holcim (Italia)SpA

odv.hi-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza Holcim Aggregati Calcestruzzi Srl

odv.hac-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza Rolcim

odv.rolc-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza Fusine Energia Srl

odv.fus-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza F.lli Manara & C. Srl

odv.man-ita@lafargeholcim.com

 

Organismo di Vigilanza Geocycle (Italia) Srl

odv.geo-ita@lafargeholcim.com