Biodiversità

L’estrazione di pietra implica interventi nella natura e nell’ambiente, tuttavia limitati nel tempo. La gestione prudente delle zone di estrazione prima, durante e dopo le operazioni è pertanto di cruciale importanza. Oltre allo sviluppo territoriale, in primo piano vi è soprattutto la tutela di specie animali e vegetali rare.

 

Dal 1900 la diversità biologica in Svizzera è notevolmente diminuita. Sempre meno habitat naturale è a disposizione di specie di animali e piante rare. Il Consiglio federale ha dichiarato l’incentivazione della biodiversità obiettivo nazionale.

Holcim contribuisce nettamente al raggiungimento di tale obiettivo, poiché le zone di estrazione rappresentano aree ideali per le piante pioniere nonché rifugi per specie animali e vegetali rare, che nelle cave di pietra e di ghiaia ritrovano gli habitat persi. Spesso nelle nostre cave si riproducono specie di uccelli rare e i camosci le selezionano regolarmente per allevare i propri piccoli. Oggi molte ex zone di estrazione di Holcim godono addirittura dello stato di area naturale protetta.

 

Come riusciamo a raggiungere tutto questo?

Durante l’estrazione

Durante l’estrazione creiamo volutamente nuovi habitat. Nelle cave di calcare scaviamo ad esempio delle scanalature nei vari piani di estrazione e creiamo cumuli di pietre sfuse con ceppi. Nelle cave di ghiaia creiamo biotopi transitori per anfibi. Tuttavia il lavoro inizia già prima dell’estrazione. Ad esempio, prima dell’estrazione vera e propria il terreno viene rimosso con cura e immagazzinato provvisoriamente e in modo appropriato in un’area apposita in vista di un futuro risanamento. 

Siamo molto fieri di un esempio specifico. Congiuntamente all’organizzazione per la protezione degli uccelli Birdlife Argovia abbiamo sviluppato un progetto per la costruzione di pareti artificiali per l’annidamento delle rondini riparie, creando le condizioni ottimali per il popolamento di questa specie di uccelli minacciata. 

Dopo l’estrazione

Dopo l’estrazione Holcim si dedica alla coltivazione delle proprie cave di ghiaia e di pietra concentrandosi sull’agricoltura oppure si dedica al risanamento delle cave insieme alle organizzazioni di protezione ambientale quali Pro Natura o il WWF. Oggi molte vecchie zone di estrazione di Holcim godono dello stato di area naturale protetta.

 

Cave di ghiaia ideali per la biodiversità

La Fondazione Natura & Economia promuove la gestione naturalistica degli spazi aziendali, residenziali, di scuole e per quanto concerne le cave di ghiaia. Il marchio riconosciuto a livello nazionale premia le cave che contribuiscono al mantenimento della diversità naturale delle specie grazie ai loro valori ecologici. Grazie alle proprie caratteristiche vicine alla natura, le aree gestite da Holcim nella cava di ghiaia di Kirchberg costituiscono importanti zone sostitutive per specie di animali rare. Una particolarità è data dalla popolazione di rospi calamita, molto rari nel Canton San Gallo.