Latest release

Inaugura il 30 novembre il nuovo Citylife Shopping District realizzato con calcestruzzi speciali Holcim

29 novembre 2017

Circa 12.000 metri cubi di calcestruzzo per il 32.000 mq del più grande centro commerciale urbano d’Italia all’interno di quello che diventerà il più vasto parco pubblico della città di Milano: apre il nuovo Citylife District shopping centre.

Inaugurazione 30 Novembre 2017. Ospiterà bar, ristoranti, negozi, cinema, supermercato gourmet ed è articolato in tre aree unite tra loro pedonalmente, per uno shopping lifestyle unico: la galleria commerciale su due livelli (The Mall), la grande piazza centrale (The Square) e l’asse pedonale scoperto (The Street). Il progetto del padiglione commerciale sorge alla base integrandosi con l’omonima “Torre Hadid”  e fa parte del Podio Hadid inserito a suo volta nel Piano Integrato d’Intervento Citylife a Milano.

 

Citylife nell’area dell’ex Fiera Campionaria, è uno dei maggiori progetti di riqualificazione in Europa. L’elemento dominante del complesso è costituito dai tre grattacieli, Torre Isozaki ‘il Dritto’, Torre Hadid ‘lo Storto’ e Torre Libeskind “Il Curvo”, che rappresentano un nuovo landmark per Milano, i tre grattacieli dell’ex Fiera Campionaria che l’architetto Daniel Libeskind definisce come “Portale d’Europa” e che rappresentano un nuovo landmark per Milano.

 

In particolare per la realizzazione del podio Holcim (Italia) ha fornito circa 12.000 mc di calcestruzzo, di cui una buona parte di calcestruzzi speciali tra cui Argélio formulato con argilla espansa strutturale, dotata di notevole resistenza meccanica, che consente di ottenere un calcestruzzo strutturale leggero a basso peso specifico ed è stato utilizzato per integrazioni di solette alleggerite, così come anche Lègerio formulato con polistirolo espanso selezionato che conferisce elevato potere termoisolante. Fibréo invece, indicato per la realizzazione di strutture in cui è necessario ridurre gli effetti del ritiro, è stato utilizzato per realizzare tutte le pavimentazioni. Per la piastra del podio, alla richiesta di garantire un ritiro inferiore a 250 micron, Holcim (Italia) ha risposto con la fornitura di Coésio C55,  prodotto a ritiro compensato, formulato con l’aggiunta di selezionati agenti espansivi per ridurre l’insorgere di fenomeni di fessurazione dovuti alla naturale tendenza del calcestruzzo alla contrazione volumetrica. Sopra il Podio si erge la famosa Torre Hadid, lo storto appunto, la cui realizzazione ha richiesto più di 100.000 mc di calcestruzzo e ben più di 40.000 ton di cemento pozzolanico, fiore all’occhiello della gamma Holcim. Una sfida nella sfida realizzare una struttura così alta che ruota su stessa ed è leggermente inclinata ha richiesto l’impiego di processi multidimensionali alquanto complessi.Il calcestruzzo è stato pompato in altezza attraverso circa 250 mt di tubi lineari.

L’elemento costruttivo più imponente di queste strutture però non si vede: quello che tiene in piedi il nuovo quartiere sono le fondazioni su cui poggiano le torri.  In particolare la fondazione della Torre Hadid è stata realizzata in 34 ore continuative e ha previsto un incredibile impiego di mezzi, persone, risorse per concludere il getto di 7.600 mc di calcestruzzo a basso calore di idratazione in C 32/40 con uno slump assimilabile a quello di un SCC  in meno di un week end .

 

Il prossimo e ultimo step a completamento dell’area sarà Libeskind Tower, per cui Holcim (Italia), dopo aver fornito circa 6000 mc per la realizzazione della fondazione, similmente a quanto realizzato per Hadid Tower, sta ora procedendo nella fornitura per la costruzione del grattacielo.